Le condizioni e funzioni del Marchio

Il Marchio, per essere tale, deve soddisfare alcune condizioni particolari che fanno sì che questa rappresentazione possa ricoprire il ruolo funzionale di cui parlo. Le condizioni determinano il limite e le circostanze entro i quali un Marchio deve essere compreso per dirsi tale. Determinazioni, qualità richieste, quindi, che concorrono a formare, produrre ed attualizzare l’evento o il fenomeno riconoscibile nel Marchio. La funzione, da parte sua, esprime lo scopo e la proiezione pragmatica dell’uso dello stesso al fine di provocare l’effetto che gli è proprio, compito specifico determinato e assolto dalla sua messa in azione.

Il Marchio ha una certa "funzione" e la soddisfa solo a determinate "condizioni".

Queste sono elencabili nei seguenti punti: Rappresentazione, Individuazione o Singolarizzazione, Personalizzazione, Identificazione, Ordine, Articolazione, Memorizzazione e Riconoscimento.

Mimesis 2011